Assumere un famigliare per essere assistiti

Una idea per attivare la figura del CAREGIVER

segui quotidianosanita.it stampa Autismo. Commissione Senato approva testo unificato. Ci saranno linee guida e Lea

Autismo. Commissione Senato approva testo unificato. Ci saranno linee guida e Lea

Il testo varato ieri dalla Commissione Igiene e Sanità accorpa quattro ddl il discussione. Le Regioni dovranno istituire centri di riferimento per la diagnosi tempestiva e stabilire percorsi diagnostici terapeutici e assistenziali. Individuate delle linee guida sul trattamento dei disturbi dello spettro autistico che dovranno essere aggiornate dall’Iss ogni 3 anni. 

Continua »

A Palermo per la Giornata Mondiale dell’Autismo

Continua »

Piazza Politeama Implode dal peso della gente: una Bolgia

Da adesso l’autismo URLA

Anche a Palermo si celebra per il quinto anno la giornata mondiale dell’autismo. In piazza Politeama si sono ritrovate le famiglie del comitato “Autismo parla”, ma anche tanti giovani volontari e poi il presidente della Regione Rosario Crocetta e il sindaco Leoluca Orlando. Durante la serata il commissario straordinario dell’Asp di Palermo, Antonino Candela, ha annunciato che un padiglione della Casa del Sole sarà destinato a centro unico di riferimento per l’autismo in Sicilia. Inoltre, sempre all’interno dell’ex ospedale pediatrico destinato a diventare un presidio territoriale d’assistenza, verrà realizzato anche un autodromo per i bambini autistici.

Continua »

La Tana del Lupo, Fiaccolata per l’Autismo

 

 

Una fiaccolata simbolo della rivendicazione di servizi e diritti per tutte le persone con autismo. E’ questo l’obiettivo della manifestazione, che ormai giunta al suo quinto anno, è in programma il prossimo 2 aprile alle ore 21 a p.zza Politeama.

Continua »

Quando il cuore prende il sopravvento

Selezionare la riga sottostante e dopo su di essa, con il tasto destro, APRI LINK

https://www.youtube.com/watch?v=xYfK9jaUvg4

Continua »

Mercoledi 2 APRILE – ore 21 piazza Politeama R I E M P I A M O L A

Continua »

Per Enti o Associazioni che gestiscono progetti pro salute mentale

Progetti individuali per la salute mentale

Settore Servizi Socio-Assistenziali 
Il Comune di Palermo intende procedere all’accreditamento di organizzazioni del Terzo Settore per la gestione di interventi e servizi finalizzati alla realizzazione di progetti individuali per la salute mentale.

Continua »

Per l’INPS l’autismo non esiste. E per il Ministero?

È appena trascorsa il 2 aprile, con grande partecipazione nazionale e internazionale, la Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo, un evento che l’ONU ha voluto proclamare nel 2007 [Risoluzione 62/139 del 18 dicembre 2007, N.d.R.], per sensibilizzare gli Stati Membri sulle sfide che l’alta frequenza  dei disturbi dello spettro autistico e il loro impatto sulle persone che ne sono affette e le loro famiglie comportano per la società intera.
Ma non basta: il 5 dicembre 2012, sempre l’ONU ha adottato la Risoluzione Affrontare le necessità socioeconomiche delle persone, delle famiglie e delle società affette da Disturbi dello  Spettro Autistico (ASD), per ribadire appunto il proprio impegno ad aiutare le persone con disturbi dello spettro autistico e le loro famiglie e raccomandare agli Stati Membri, fra l’altro, di migliorare l’accesso a servizi appropriati di sostegno e pari opportunità di inclusione e partecipazione.
L’autismo, dunque, per l’ONU esiste. Ma non solo, esiste anche per l’Associazione Psichiatrica Americana, che lo inserisce nelle Classificazioni DSM IV e IV-R, e per l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), che lo descrive nella Rubrica F84 dell’ICD 10 e ne elenca i sintomi di base nell’ICF (International Classification of Functioning, Disability and Healt). Ma non per l’INPS!

L’INPS, infatti, l’autismo non lo conosce né lo riconosce, poiché toglie l’indennità di accompagnamento a un bambino di 7 anni diagnosticato dalla sua ASL di appartenenza come affetto da disturbo dello spettro autistico (per la precisione da DPS-NAS, disturbo pervasivo dello sviluppo non altrimenti specificato, incluso nella Categoria F84Disturbi Pervasivi dello Sviluppo, della classificazione ICD 10 dell’OMS) e trattato per tale disturbo.
Ma come può succedere una simile incongruenza ? Accade perché l’INPS, nel suo sistema di  certificazione, si attiene a codici derivati non dalle classificazioni internazionali vigenti, ma dalla classificazione ICD 9 del 1992, nella quale l’autismo non esiste come tale. E a questo ingiustificabile ritardo si guarda bene dal porre rimedio, dal momento che ciò consente all’Istituto di perseguire il suo precipuo ruolo, che non è – a quanto pare – di garantire gli effettivi diritti dei Cittadini ai fini del riconoscimento dei benefìci assistenziali, ma di «usare il massimo rigore soprattutto laddove esistono più privilegi che diritti», come affermato da Massimo Piccioni, dirigente della Commissione Medica Superiore, in risposta alle richieste di chiarimento dei genitori di quel bimbo.
«Tenetevi pure quei quattro soldi – ha commentato amareggiato il padre di quest’ultimo -, quei pochi spiccioli che risparmiate considerateli il regalo di un bambino di 7 anni. Non sottoporremo nostro figlio a ulteriori strazi e visite con sconosciuti, se questa è l’unica via per far valere il suo diritto. Faremo in modo di pagare di tasca nostra il sostegno e gli interventi di cui ha bisogno Ma non posso e non voglio tacere questa ingiustizia, in nome di tutte le persone i cui diritti vengono violati dalle Istituzioni che dovrebbero proteggerli».

Continua »

Giornata mondiale dell’autismo Il Politeama si illumina di blu

L’iniziativa promossa dal comitato “L’autismo Parla” ha il sostegno del comune di Palermo. Anche Amg Energia Spa ha dato la sua adesione offrendo l’illuminazione del teatro.

Continua »


Copyright ©2011 Olomedia. All rights reserved.
Blowjob